Ristorante chiuso: coincidenza o vendetta?

9 dicembre 2021. Questa mattina i carabinieri di Bugliano hanno chiuso il ristorante Il Papero Offeso per cinque giorni dopo una visita del Nucleo Anti-Sofisticazione…

[A cura di: GifterAdri]

Dopo la brutta avventura dei giorni scorsi in mezzo alla neve, avevo deciso che da oggi a domenica sarei rimasto a letto o al massimo sul divano a guardare serie tv in compagnia di Tatiana e ovviamente dei nostri virus. Solite passeggiate se il tempo tiene, lettura di polizieschi, esibizione in sala musica con Freddie di Bugliano, quattro giorni tranquilli e soprattutto fuori dal rischio di perdere a #whamageddon, poiché gli Wham sono banditi dalle selezioni musicali in tutto il #CampusIbuol; programma da pantofolaio, più che da profiler!

Invece come non detto: stamattina appena apro la pagina del Comune di Bugliano sui social network, arriva la mazzata:

I carabinieri del NAS, con un’ispezione a sorpresa, hanno chiuso per 5 giorni il Ristorante il Papero Offeso perché i prodotti ittici non erano conservati correttamente.

Bello, addio colazione! Io e Tatiana allora abbiamo preso i nostri badge e siamo andati alle macchinette per prenderci almeno un caffè, ci siamo avvicinati alla recinzione che il rettore ha fatto installare durante l’aggiornamento dei distributori automatici e con nostra sorpresa abbiamo incontrato il gestore del Papero Offeso che sbatteva i pugni sul recinto in legno tentando di entrare! “Cazzo, mi hanno chiuso il locale e adesso devo fare le acrobazie per prendermi una bevanda calda?”

Ehi, amico, sta’ calmo che prendertela con la serratura non risolve il problema. Mi avvicino col mio badge, lo infilo nell’apposito slot e finalmente scatta lasciandoci libero accesso! Il titolare del ristorante però non mi guarda più con l’empatia mostrata dopo la mia disavventura della neve, sembra lui il poliziotto incaricato dell’interrogatorio:

“Tu! Sei stato tu a chiamare i NAS!”

Tatiana lo guarda incredula e si mette a ridere, io invece gli volto le spalle mentre lui cerca di decifrare l’interfaccia del distributore; non può averlo pensato davvero, dopo la mancia che gli ho dato ieri!

“Non scherzo, sbirro, guarda che se sei stato tu a farmi chiudere…”

Incredibile, chi può avergli in poche ore messo in testa una frottola del genere! E in quanto alle accuse, il fatto che i pesci si muovano camminando in giro per il locale o nel frigorifero è solo indice di freschezza! Chi è quel cretino a sostenere che sono conservati male, i NAS mettano piede dentro House In Virginia piuttosto; chiunque sia uscito da lì è stato ammalato per giorni, al Papero Offeso mai nessuno ha lamentato malesseri!

Raggiungo l’uomo e lo guardo negli occhi: sono sempre il tuo solito amico, quello a cui lasci sempre i panini giganti; secondo me ad aver fatto la soffiata è stato PozVale! Il tizio che mi ha accompagnato a Bugliano ieri sera quando si è rotta la macchina.

“Hai … Hai detto PozVale? Cazzo Adri, cosa stai…” Tatiana mi si appiccica letteralmente addosso, è palesemente terrorizzata. “Lui è l’uomo che mi fa stalking!”

Altro che AdriCulo e Valentino, i soprannomi e le vendette infantili delle medie; già crea problemi al ristorante di uno dei miei amici più cari, ma se quella faccia di merda si azzarda solo a mettere le mani addosso a Tatiana, il medico legale non saprà da dove iniziare con l’autopsia!

Tranquillizzo ancora una volta il titolare: avrei chiamato il mio superiore, vuoi che un agente dell’FBI non possa sbloccare alla svelta gli ostacoli burocratici di un ristorante?

Secondo me PozVale si sta vendicando del Papero Offeso per ragioni legate alla presunta ragazza scomparsa ieri dal #CampusIbuol, di cui non so ancora nulla e spero in fondo che si tratti di una falsa notizia.

“No, Adri, è tutto vero!” Tatiana parla a bassa voce, timorosa che qualcuno all’infuori di noi potesse sentirla. “Si chiama Siria e viene da Bergamo ma studia fotografia qui alla IBUOL. Fa parte con me e ChaserCamilla del Consiglio studentesco, ne hai mai sentito parlare? Ecco, ieri è uscita presto dal campus e non è più rientrata.”

Il CSI Consiglio Studentesco Ibuol. Come no! Ma aspetta un attimo: Chaser Camilla? Vuol dire che ti sei fatta amica una senza virus? E questa Siria chi cazzo è? No, no, troppe coincidenze che non tornano. Domani stesso prenderò io in mano la faccenda del ristorante, e da lì scoprirò tutto lo sporco che c’è sotto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: