Bugliano Cold: animalisti contro il Papero Offeso?

Tempo di lettura: 4 minuti

La storia di Orietta, la nutria della palude, ha commosso tutta Bugliano; era noto che un agente della polizia avesse allevato un cucciolo ma in merito nessuno aveva saputo molto né su chi egli fosse né tanto meno su quale, tra le centinaia di nutrie, fosse quella con un padrone. Adesso però, che mamma nutria ha partorito e si è saputo ogni retroscena, Bugliano Cold è costretto a indagare su alcuni messaggi intimidatori ai danni del Papero Offeso.
Nessuno può permettere che il locale più rinomato per la cucina a base di nutria, possa venir minacciato da chi scambia il fanatismo con la protezione degli animali, solo perché qualcuno si è intenerito per la storia dei piccoli pucciosi.


Bugliano Cold gossip: la storia d’amore continua

[Conduttore]:

Bentornati follower! Sono sempre io, . Anche questo numero parlerà della mia storia d’amore con , poiché devo smentire tutti quelli che ci detestano, sono invidiosi della nostra felicità e vorrebbero farci lasciare.

Vero, io e lui stiamo provando a riprodurci come le persone che da un singolo contatto intimo riescono a generare un figlio solo, o al massimo due.

Finora per noi virus l’unica strada è stata replicarci in autonomia e avere milioni di figli ma se da single è un vantaggio in quanto nascono e si arrangiano, in coppia diventa un problema perché nessuno di noi due vuole educarli tutti, gli umani fanno sapere che è già difficile con uno. E noi vogliamo una nuova generazione ma anche e soprattutto goderci la vita, neanche qui all’università IBUOL sanno dirci qualcosa su eventuali contraccettivi per virus e a noi tocca andare avanti per prove ed errori.

E a renderci le cose ancora più complicate arriva ogni volta qualche creatura umana, rettiliana o aliena a chiederci aiuto per qualche ragione. Vi pare possibile?

In ogni caso, per quanti ostacoli soprattutto voi umani vogliate metterci davanti, siamo determinati a proseguire la nostra relazione più forti che mai. Isolarci in palude non è più consigliato dopo che fra coccodrilli e nutrie stanno sempre a occupare i nostri posti quindi adesso stiamo cercando rifugio da un’altra parte. Dove? E secondo voi, ve lo diciamo pure? A meno che i Poteri Forti non lo scoprano, il posto che abbiamo scelto è un segreto così nessuno viene a romperci, non possiamo dire “le palle” perché ancora non abbiamo capito se ce le abbiamo e dove sono.

[Ascoltatore anonimo, registrazione]:

“HIV di Bugliano, o di Lansing, ho una domanda: ma voi virus? Cagate? Ne siete capaci? Com’è fatta e che odore ha la cacca di un virus? Se è vero che vi comportate come noi umani, avrete anche un culo…”

[Conduttore]:

Rispondo nel merito mandandoti a cagare, ascoltatore anonimo. Stavolta per fortuna non sei Matteo Doroteo. Dato che hai un culo e probabilmente è bello pieno, perché non lo svuoti?

Noi virus non lasciamo materiale tossico in giro per il mondo. Forse lo fa il nostro collega antagonista, HIV di Culonia; quello se ne frega di voi e il suo hobby è mandare chiunque in AIDS senza alcun motivo valido.

Quindi ho ragione di credere che non siano lui e i suoi figli a divertirsi col vostro sistema immunitario, ma la causa delle vostre malattie sia tutta la spazzatura che espelle dal suo… Culo? Sì, dai, chiamiamolo così. Sostanze talmente pericolose da indebolire un umano in poco tempo fino, in molti casi, a ucciderlo.

Almeno adesso l’avete chiaro: io, HIV di Bugliano, e il mio amato di Lansing, non c’entriamo con l’AIDS.

Unica eccezione è quando una persona finisce nei guai, ma a quel punto l’interessato viene messo in guardia in tempo; se si ravvede OK, altrimenti l’AIDS resta l’unico modo che ho per salvarlo da se stesso.

Metodo decisamente drastico, da me usato solo una volta.


Cold medium: Drillo e Orietta

[Conduttore]:

A volte il destino ci regala grandi emozioni: dopo aver dato alla luce dieci piccoli, la nutria Orietta è sfinita. A forza di allattare quelle creature fameliche e dormire a fatica, davvero non ce la fa più. Io confesso di aver tentato l’accesso al suo DNA ma senza alcun risultato: HIV non compatibile con la nutria! Posso solo accontentarmi di spiarla grazie al suo padre umano in simbiosi con me in un modo, e affezionato a lei in un altro.

Da quando mi sono alleato con le altre creature dell’universo finalmente ho iniziato a credere nel rispetto e amicizia tra specie diverse; sull’amore ho ancora qualche dubbio, ma non importa! Fatto sta che mi ha sorpreso.

Lui è il predatore per eccellenza, potendo avrebbe fatto un boccone di Orietta e i suoi piccoli invece ha sempre voluto giocarci, fino a ottenere la fiducia di mamma nutria. Solo una volta ha provato a prendere un piccolo e lanciarlo come fosse una palla ma Orietta gli ha azzannato la coda rischiando di staccargli la punta a morsi e da quella volta ha capito che, di certi individui, è meglio essere amici.

Anch’io sto cercando di comunicare con lui, visti tutti i segreti di cui è a conoscenza però è molto più difficile del previsto e solo un miracolo potrà aiutarmi. Attenderemo. Se qualcuno dei follower conosce la lingua dei coccodrilli, è pregato di comunicarlo sempre nel solito modo.


Cold hard: Papero Offeso sotto attacco

[Hunter, semiconduttore]:

Ho sempre voluto lasciare lo spazio di conduttore al mio virus, ma adesso eccomi qui. Semiconduttore, come in accordo con lui. Da diverso tempo per volere dei miei familiari lavoro al Ristorante il Papero Offeso come cameriere. La titolare Jessika Filibui mi lascia sempre le mansioni più scomode, tipo servire al tavolo di clienti con le esigenze più impossibili, guarda caso quando gli addetti alla pulizia finiscono il turno resta sempre il bagno sporco e tocca a me, io però non mi lascio abbattere: mi pagano bene e sto mettendo via i soldi per iniziare il corso di recitazione. Non abbandonerò mai e poi mai il sogno di diventare attore!

Inutile parlare del Papero Offeso, qui a Bugliano e in tutto il mondo è celebre la sua cucina a base di nutria; che io sappia nessuno ha fatto mai una piega a questo proposito ma negli ultimi giorni sono arrivati messaggi di questo calibro:

“Assassini! Uccidere animali innocenti per il vostro piacere personale. Io vi do fuoco!”

E questo era il più gentile. Qualcuno ha anche appeso alla vetrina il peluche di un papero con la gola tagliata, e Jessika Filibui ha dato la colpa a me riferendosi al mio tatuaggio con lo scorpione.

A questo punto il mio sospetto è che anche i wurstel contaminati siano un sabotaggio e sono intenzionato a indagare fino in fondo. La polizia è d’accordo con me, e chiunque sappia qualcosa in merito e segue Bugliano Cold, si faccia portavoce di questa battaglia contro il fanatismo.

Una cosa comunque è certa: nessuno mai ha pensato di macellare la nutria Orietta o i suoi piccoli, l’allevamento per la cucina è in altra zona rispetto alle nutrie selvatiche; se poi si tratta di uno scherzo in anticipo per festeggiare Halloween, almeno sarebbe opportuno dirlo!

La festa più paurosa è alle porte e anche noi stiamo organizzando eventi. Stay tuned!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: