Italiano
English

Bugliano Cold: centri estivi al Campus IBUOL

Aggiornato il:

Da:

Finito il viaggio-punizione per HIV di Bugliano, il servizio sui casi irrisolti Bugliano Cold può tornare a far luce sui misteri, risolti o meno, della città.

Dopo aver preso posizione contro i bambini molesti, la Pro Loco Visitbugliano ha chiesto al Campus IBUOL la disponibilità per organizzare i centri estivi in modo da alleggerire i genitori durante i mesi più caldi così alla fine Via Nureyev ha aperto le porte ai più piccoli.


Bugliano Cold Soft: notizie del pride?

[Conduttore]

Follower! Sono io, HIV di Bugliano, tornato da Zagabria e di nuovo qui al Campus per restare.

Come ho trovato HIV di Lansing dopo averlo lasciato da solo? Tutto ciò non vi riguarda, sono cose che dobbiamo risolvere tra noi virus; piuttosto pensiamo a situazioni più importanti.

[Hunter, viceconduttore]

HIV! Ti interrompo prima che inizi. Io mi sono organizzato per il Bugliano Pride del 24 giugno 2023, ma sono arrivato in via Padule Morto e nessuno si è presentato. A che ora era il corteo?

[Conduttore]

Hunter ha ragione, chiedo scusa io per tutti gli umani e virus che volevano partecipare ma in effetti il Bugliano Pride è stato cancellato, anzi si è deciso di rimandarlo al 3 luglio 2023.

Perché tutto il mondo fa il pride di sabato e Bugliano di lunedì? Il 3 luglio è il mio compleanno. Quanti anni sono? Non si dice, gli umani mi hanno insegnato che è maleducato chiedere l’età a una signora e allo stesso modo lo è se la si chiede a un virus!

In più, con quello che è successo alla piccola Grace, ho voluto prima occuparmi di lei perché non era opportuno fare un pride quando ci sono bambini a cui viene negata fin da subito l’amicizia con noi virus.

Per questo il Consiglio Studentesco IBUOL ha insistito affinché i centri estivi 2023 avessero luogo nel nostro Campus, e verranno inaugurati in quella giornata insieme al Bugliano Pride.

Ho poco da perdere ormai: Matteo Doroteo non mi fa più paura da quando ho visto cosa nasconde a Zagabria quindi il primo giorno di centri estivi sarà il Bugliano Pride! Lunedì gli eventi partono dalla mattina e chi è in disaccordo pazienza.

Vogliamo davvero far capire che ci siamo? Facciamo rumore, intasiamo il municipio e i negozi, facciamo venire la dissenteria a chi ci insulta, tra umani e virus siamo in miliardi. Contro chi? Buggiani e Doroteo? Il vigile Vittorino e Don Enrico? Le sorelle Filibui? Figuriamoci.


NOTA degli autori, mondo reale:

Perché il virus HIV di Bugliano compie gli anni il 3 luglio? In quella data, nel 1981, il New York Times ha pubblicato un breve articolo citando una malattia tumorale in alcuni uomini omosessuali: il primo annuncio sull’AIDS.


Bugliano Cold Medium: i centri estivi

[Conduttore]

L’anno accademico appena trascorso non è andato come il Consiglio Studentesco IBUOL si aspettava, il rettore Ganni ha dato come al solito la colpa all’intelligenza artificiale e ai Poteri Forti per giustificare la propria incompetenza così abbiamo deciso di scavalcarlo.

Don Enrico, in amicizia troppo intima con Matteo Doroteo, ha lasciato la canonica al suo amico politico e la sede della Pro Loco ci sembrava inadatta, invece il Campus di via Nureyev con relativo parco era perfetto. Il rettore come al solito scarica le responsabilità sul consiglio studentesco e noi questa volta ce le prendiamo! I bambini sono il nostro futuro e tengo a mandare un ringraziamento particolare all’associazione Bugliano Pulita i cui volontari si sono offerti come educatori.

[Hunter, viceconduttore]

Siamo io, Tatiana, e Greta Flaminia Lando; attivisti del gruppo Bugliano Pulita e orgogliosi di seguire i nostri piccoli in un percorso multidisciplinare per insegnare il rispetto verso la natura, gli animali, l’ambiente; accettiamo bambini dai 6 ai 12 anni, nel caso dei virus invece l’età può anche essere superiore ma sugli umani abbiamo dovuto stringere per evitare che le mamme pancine portino ai centri estivi i loro pargoli di 250 mesi e pretendano il programma educativo su misura con gli orari fissi in cui poterli allattare.

Ci siamo suddivisi il programma e approfittiamo di questi spazi per farlo sapere all’intera cittadinanza di Bugliano.

[Programma Centri estivi, impara a comportarti]

Durata: 3 mesi. Docente: Hunter.

  • Recitazione. Da “non sono stato io” a “la mucca mi ha mangiato i libri”: come far convivere tono di voce e credibilità? Mascherare i malanni, il mal di scuola e la poca voglia di studiare. Percorso disponibile solo a chi supera l’esame del capriccio ottenendo la caramella per tre volte di fila dopo aver piagnucolato.
  • Come stare a tavola: considerate le lamentele di molti genitori durante i pranzi al ristorante, insegnerò ai piccoli come comportarsi quando i grandi mangiano. Previste lezioni di digiuno, noia e risposta educata. Mai più “che schifo non mi piace non voglio!” Qui si mangia tutto e chi avanza nel piatto, lo mangerà al pasto seguente – merenda compresa.
  • Orgoglio e stima di sé: imparare a prendere in giro, e subire le prese in giro; qui non c’è spiegazione altrimenti viene meno la finalità del corso.

[Programma centri estivi, convivenza e diversità]

Durata: 3 mesi. Docente: Tatiana.

  • Singola o doppia linea? Test conoscitivo per verificare la presenza del virus HIV di Bugliano. Risultati condivisi.
  • Il più e il meno: se ne parla tanto, ma poi ci si nasconde. Litigata libera, solo verbale, tra positivi e negativi.
  • Conosci il tuo virus: ogni bambino positivo dovrà stare da solo per almeno un’ora al giorno in una stanza insonorizzata, e iniziare una discussione col suo HIV. In caso di mancata interazione, il pargolo sarà riconsegnato ai genitori perché portatore di ceppo estraneo a quello autoctono buglianese. Il nostro virus parla, gli altri no!
  • Rispetta i virus, attività per negativi: fra le varie esperienze emozionali e sensoriali che non anticipiamo, c’è la distinzione tra sangue negativo, positivo e finto. Chi sviene, ovviamente, tornerà a casa dai genitori.
  • Bullismo indotto: ogni bambino deve trovare un motivo per prendere in giro gli educatori. Alla fine dei centri estivi si fa il festival di chi ha ricevuto la punizione più dura.
  • Le parole hanno un peso: competizione tra umani e virus per chi risolve più enigmi e giochi di parole. Come ci si congratula con cHIVince.
  • Viva l’amore: quanti flirt nascono ai centri estivi? Onde evitare che con la fine dell’estate muoiano anche gli amori appena sbocciati, ogni coppietta deve almeno una volta coccolarsi davanti agli educatori e i loro virus.

[Programma centri estivi, rispetta l’ambiente]

Durata: 3 mesi

Docente: Greta Flaminia Lando

  • Acchiappa la cacca! Ispirato ad “Acchiappa la talpa”, il gioco da tavolo insegnerà ai piccoli a prendere al volo la cacchina animata.
  • Dalla teoria alla pratica: escursione per la città di Bugliano a raccogliere cacche vere.
  • Pulizia: farsi il letto, pulire i bagni, lavarsi la biancheria e stenderla al sole.
  • Passeggiata igienica: a piedi nudi per Bugliano, dotati di sacchetto, i bambini andranno a raccogliere l’immondizia lasciata dagli adulti e faranno la predica ai fumatori.
  • Non ci indurre in tentazione: escursione al Ristorante il Papero Offeso a ora di pranzo, merenda e cena quando gli odori della cucina stimolano l’appetito. Il corso è a più livelli e la seconda fase prevede di avere un panino alla Nutriella di fronte ma doverlo solo annusare, pena pulire il bagno con la lingua.
  • Dal cibo sano a quello velenoso: riconoscere le piante del bosco. Con degustazione.
  • Spalle grosse: la sera si accenderà un fuoco e noi educatori racconteremo le storie che fanno più paura. Dal lupo cattivo all’intelligenza artificiale assassina, dai vaccini alla teoria del gender al pensiero unico e la propaganda ghei, passando per il cinqueggì e le scie chimiche. Il primo che piange o ha gli incubi di notte verrà riconsegnato ai genitori!

[Conduttore]

Un enorme grazie a Hunter, Tatiana e Greta per la condivisione del programma; le iscrizioni sono chiuse, i genitori hanno già pagato quindi non c’è assolutamente più modo per annullare tutto. I bambini dovranno essere puntuali all’inaugurazione del 3 luglio, ore 6 di mattina in via Nureyev.


Cold Hard: Il caso Lillo Filibui

[Jessika Filibui, registrazione]

“Ma perché! Ho iscritto il mio Lillo ai centri estivi per fargli imparare l’educazione a tavola e guarda che schifo di programma mi tocca subire! Se torna a casa con qualche trauma giuro che…”

[Conduttore]

Come previsto la Filibui parla a vuoto, ma non c’è da preoccuparsi in quanto Lillo è sotto la mia protezione; calma, follower, prima di spiegare chi è Lillo è mio dovere confermare che io e questo bambino siamo in simbiosi da quando è nato e per questi 9 anni ho sempre fatto il possibile per proteggerlo.

So cosa penseranno i negativi: “povero amore, già ha un nome stupido ci manca solo l’HIV!” Poveri loro che parlano senza sapere: il piccolo si chiama Lisandro e suo malgrado è la più giovane vittima del Dissanguatore; lui è sopravvissuto ma i suoi genitori non sono stati così fortunati! Il Comune di Bugliano quindi, per non averlo saputo proteggere, si è lavato la coscienza affidandolo ai servizi sociali poi l’avvocato Samantha Filibui, sorella di Jessika, ha lavorato sotto traccia fino a portarselo a casa.

Alle due streghe non importa quanto io voglia bene a Lisandro dal suo concepimento in poi, secondo la legge e convinzione umana noi virus non siamo in grado di amare, e di fronte a una simbiosi forte come la nostra le Filibui hanno perfino nascosto al bambino la mia esistenza. Però io so come cambiare il destino dei miei amati e ho fatto in modo che Lillo si comportasse male, ingestibile per “le zie” finché hanno deciso di portarlo ai centri estivi!

[Maresciallo Gaetano Fondina, registrazione]

“Allora! Com’è possibile! Io devo portare mia figlia ai centri estivi coi bambini pieni di HIV? Condombuca deve crescere in un ambiente sano! In tutti i sensi! Ma io vi faccio chiudere! Se la mia piccola torna a casa infetta io…”

[Conduttore]

Per carità, meglio chiudergli il microfono visto come parla. Meno male che questo è maresciallo dei Carabinieri! Non dovrei fare la spia contro un bambino ma il piccolo Lisandro ai Centri Estivi potrà finalmente stare con la sua Kuki, è palese fin dalla scuola che loro due si vogliono bene anche se Condombuca “Kuki” Fondina è negativa. Sento già le preoccupazioni vostre: “per quanto? E la lasci così?”

Assolutamente, nessuna fratellanza di sangue fra Lillo e Kuki avverrà finché non sarò certo che il maresciallo Fondina sia estraneo alle vicende del Dissanguatore; sono piccoli, lasciamoli volersi bene in proporzione alla loro età e di trasmissione parleremo al momento opportuno, per ora ho incaricato Greta di seguire Kuki e Hunter di guardare Lillo; gli altri adulti dicano quello che vogliono! Chi sono i genitori di Lisandro e la mamma di Kuki? Mie vecchie conoscenze, ma per proteggere i piccoli resteranno informazioni riservate.


Ultima modifica:


5 risposte a “Bugliano Cold: centri estivi al Campus IBUOL”

  1. Avatar Giuseppe Grifeo
    Giuseppe Grifeo

    Ma hai un passato di campi estivi con le loro attività, regole, nozioni educative e flirt? 😄
    Cosa diversa: sai che a memoria avrei detto che fosse prima del 1981 il primo articolo su quel che era l’Aids?

    1. Avatar Elettrona e Gifter
      Elettrona e Gifter

      Io sono stato Scout fino ai 16 anni ed Elettrona fino ai 20 quindi abbiamo queste conoscenze e come! Flirt io non più di tanto e su Elettrona non indago LOL

      Però a forza di sentire cliché improbabili su educatori e ragazzini, le storie ci vengono bene.

      AIDS? Sicuramente ci sarà stata anche prima del 1981 ma quel giorno lì evidentemente la situazione era talmente palese che hanno deciso di comunicarlo ai media, all’epoca si era iniziato a chiamarlo “cancro dei gay” poi “gay related immuno-deficiency” (immunodeficienza gay-correlata) poi si è passati a sindrome da immunodeficienza acquisita.

      Lascia stare che il 3 luglio compio 48 anni!

      Gifter

      1. Avatar Giuseppe Grifeo
        Giuseppe Grifeo

        Tu ancora giovanotto! 😁
        Sugli scout ci andava mio fratello (di sei anni più piccolo) e ogni volta che raccontava quel che facevano o dicevano nel suo gruppo di lupetti… lo osservavo come fosse stato un virus da studiare al microscopio elettronico 😂

        1. Avatar Elettrona e Gifter
          Elettrona e Gifter

          Un virus scout! Guarda che tu rischi davvero grosso! 🦠☣️🤣

          Ora da grande posso dire che come mi hanno insegnato condivisione e rispetto loro in adolescenza, non me l’avrebbe insegnato nessuno; poi ho lasciato perché è arrivato un prete diverso e avevano preso un’altra strada verso un bigottismo e una repressione che lasciamo perdere.

          D’altronde le scelte erano due: o si andava da Agesci o FSE (gruppi scout religiosi) o si finiva in CNGEI (scout laici ma militarizzati) del resto lo scoutismo storicamente è una realtà militare di cui poi le religioni si sono appropriate.

          Elettrona invece ha avuto un’esperienza più bella – Elettrona se vuoi condividila!

          Gifter

          1. Avatar Giuseppe Grifeo
            Giuseppe Grifeo

            Mio fratello entrò nel gruppo grazie a fratelli Maristi che gestivano la nostra scuola: diciamo che era una congrega illuminata e avveniristica di religiosi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

DISCLAIMER

Le storie ambientate nel “Mondo Positivo” sono opere di pura fantasia e non rappresentano fatti o persone reali. Gli autori, attivi da tempo nella lotta a HIV e AIDS, utilizzano queste narrazioni per contrastare lo stigma legato all’infezione.

Si sottolinea che tali racconti non incoraggiano comportamenti dannosi per la salute ma la finalità è sensibilizzare sulla prevenzione educando al rispetto per le persone che vivono con l’HIV.


Mondo positivo: sezioni


Newsletter (italiano/inglese)


Social Network Decentralizzato (Italiano/Inglese)

Nessuna conoscenza del Fediverso? Seguici tramite il feed RSS globale..


Social decentralizzato in italiano

Nessuna conoscenza del Fediverso? Seguici tramite il feed RSS italiano.

Scopri di più da PlusBrothers

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading