Italiano
English

Bugliano cold: lo stupidosauro

Aggiornato il:

Da:

Come di consueto, tornano i misteri irrisolti. Questa volta HIV di Bugliano è alle prese con diverse situazioni complesse da gestire, tra cui lo scheletro di uno stupidosauro.


Bugliano Cold soft: la protesta pacifica

[Conduttore]:

Eccoci qui, di nuovo, per Bugliano Cold. “Soft” si fa perdire, vista l’importanza di quello che si sta raccontando.

Iniziamo con una doverosa smentita al Giornale di Bugliano che ha parlato di un atto vandalico qui al Campus IBUOL.

Il 30 gennaio 2023 era un anno dalla morte dello scienziato Raymond Still, americano cittadino onorario buglianese almeno dal 1987 e celebrato grazie a una statua in bronzo installata all’ingresso del Campus. Scultura che però, nei giorni scorsi, secondo la stampa qualcuno “ha profanato”.

Voglio dunque smentire le affermazioni dei media rivelando alcune verità scomode: Still non era un grande scienziato, malgrado la laurea in scienze mediche sicuramente comprata. Con che soldi a me non spetta dirlo; Ray Still era un criminale e come tale da ora in poi lo tratteremo; ecco perché il costume da diavolo indossato dalla statua, era il più idoneo al personaggio! E se qualcuno si offende a me importa il giusto.

[Greta Flaminia Lando, registrazione]:

“Virus! Sono orgogliosa di aver dato il mio contributo per l’iniziativa. Sai bene quanto io sia a favore delle proteste pacifiche, quindi appena mi avete cercato io mi sono attivata subito. E il Sindacato Lavoratori Comune di Bugliano è con noi!”

[Hunter, semi-conduttore]:

Le stupidaggini dei giornali mi costringono a uscire allo scoperto: insieme a Greta e ChaserNucleus, ho scritto “sa6ta6na6” con la vernice indelebile sulla statua, poi Freddie ha provveduto a vestirla col mantello. Alla fine Tatiana ha concluso il lavoro mettendo il cappello con le corna sulla testa (vuota) del caro scienziato.

E va detto: è merito di Greta se non abbiamo usato il sangue, secondo lei quello finto era troppo inquinante ma quello vero era un’offesa per l’autentico HIV di Bugliano di cui Raymond Still per decenni si è attribuito la creazione; nessuna volontà di nuocere al Campus, al Rettore o al laboratorio di scienze. Abbiamo solo permesso a tutti di sapere la verità su un eroe che eroe non è.

[Conduttore]:

Hunter, il mio scorpione; il suo piano era di farsi arrestare dalla polizia nel caso in cui l’università fosse andata avanti con una denuncia contro ignoti, invece chissà perché nessun agente ha messo piede al Campus e noi abbiamo ottenuto quello che volevamo: la rimozione della scultura e l’annullamento della commemorazione! Basta così, per ora.


Cold Medium: la capsula radioattiva

[Conduttore]:

Siamo rimasti per giorni in panico dopo che, secondo le fonti ufficiali, una capsula radioattiva era sparita dal laboratorio di scienze. Il Rettore Ganni ha minacciato per l’ennesima volta di chiuderlo, considerando anche l’idea di abbattere il mio amico Drillo Baby Coccodrillo – come se la responsabilità del materiale radioattivo fosse la sua, poi.

Il contributo di Greta è stato essenziale anche in questo caso, lei si è portata Drillo in stanza finché la capsula radioattiva non è ricomparsa.

[ChaserNucleus, registrazione]:

“Chiedo scusa a tutto il campus e specialmente a Drillo, che ha rischiato la vita per colpa mia. Avevo preso io la capsula, scambiandola per il mio pranzo. Con la storia di Raymond Still e il resto, mi sono distratto e ho dimenticato di lasciare il mio nome sul contenitore. Così il docente di ingegneria nucleare l’ha preso lasciando la capsula a me! In effetti mi è sembrato strano di avere una dose così alta di radiazioni a pranzo, e siccome sono onesto ve l’ho portata indietro.”

[Conduttore]:

Tutto è bene quel che finisce bene. Caso risolto! E adesso Nucleus per punizione dovrà accontentarsi dei pranzi umani almeno per quindici giorni. Anzi, pranzo e cena fruttariano crudista insieme a Greta.


Cold Hard: Lo Stupidosauro

[Conduttore]:

Il laghetto della centrale nucleare non smette di regalarci sorprese.

Dopo la coppia clandestina nella palafitta e l’uomo con la testa di uccello credevo di averle viste tutte, ma mi sbagliavo di grosso; sentite cosa mi è arrivato:

[Salvo Segapiedi, e-mail]:

“Buongiorno! Sono Salvo Segapiedi, il medico legale in servizio qui a Bugliano; la scorsa settimana sono stati rinvenuti due scheletri: uno al lago, e uno nella Palude. Dalle analisi scientifiche risulta non trattarsi di resti umani come temevo, bensì di stupidosauro. Pareva questi mostri fossero estinti dal pianeta Terra, e invece… Ora che finalmente posso analizzarne uno, posso anche provare a capire se questo animale ha la testa vuota anche in vita o se il suo cranio, un tempo, conteneva un cervello.”

[Conduttore]:

La prima volta che il dottor Segapiedi si fa vivo con me; tanto di cappello all’impegno che ci ha messo, lui da quando è morto Valentino ha l’incarico di studiare ogni osso che trova, nella speranza di riuscire finalmente a dare una degna sepoltura al nostro amico brutalmente ucciso.

La presenza dello stupidosauro però getta Bugliano nell’inquietudine: se due sono morti vuol dire che in giro ce ne sono ancora di vivi, e questo non è un bene.


Ultima modifica:


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

DISCLAIMER

Le storie ambientate nel “Mondo Positivo” sono opere di pura fantasia e non rappresentano fatti o persone reali. Gli autori, attivi da tempo nella lotta a HIV e AIDS, utilizzano queste narrazioni per contrastare lo stigma legato all’infezione.

Si sottolinea che tali racconti non incoraggiano comportamenti dannosi per la salute ma la finalità è sensibilizzare sulla prevenzione educando al rispetto per le persone che vivono con l’HIV.


Mondo positivo: sezioni


Newsletter (italiano/inglese)


Social Network Decentralizzato (Italiano/Inglese)

Nessuna conoscenza del Fediverso? Seguici tramite il feed RSS globale..


Social decentralizzato in italiano

Nessuna conoscenza del Fediverso? Seguici tramite il feed RSS italiano.

Scopri di più da PlusBrothers

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading