Bugliano Salad: apre la prima Poke House buglianese

Tempo di lettura: 4 minuti

La moda delle Poke ha contaminato anche Bugliano! La ricetta hawaiiana che ha conquistato il mondo e vorrebbe scalzare il Sushi, ora sta prendendo piede presso il CampusIBUOL grazie alla volontà del CSI – Consiglio Studentesco IBUOL sempre pieno di iniziative.


Dalle ceneri di House In Virginia

Diverso tempo fa la polizia ha chiuso per droga House In Virginia, un postaccio che la sorella del prof di inglese morto suicida aveva aperto proprio davanti al locale dove studenti e docenti del Campus fanno colazione.

Un affronto senza precedenti sia per lo stesso Caffè Buongiornissimo, sia per il Papero Offeso a cui è affiliato e con cui l’Università ha la convenzione da anni.

Purtroppo da quando la signora Virginia è stata rispedita in America l’ambiente è diventato ancora più pericoloso, rifugio di personaggi poco raccomandabili che venivano a drogarsi di fronte al nostro alloggio; anche se ufficialmente non l’avrebbe mai ammesso, il rettore Umberto Ganni aveva pensato di chiudere il CampusIBUOL per questa motivazione: “noi i drogati alla nostra università non li vogliamo!”

Così anziché andare avanti con le proteste e le petizioni, abbiamo messo in pratica quanto ci ha consigliato . Avanzare una proposta per dare nuova vita al locale dismesso!

A Bugliano mancava una Poke House

Soprattutto per l’estate e la prova costume, basta con le cene pesanti del Papero Offeso o i colazionpranzi come il croissant alla pasta e fagioli; senza nulla togliere a chi continua a preferire i piatti della tradizione, HIV nostro ha voluto lanciare la proposta alternativa delle Poke! Fresche, carine, colorate, e soprattutto salutari. Rimanere in forma senza perdere la possibilità di godere un piatto unico appetitoso con ingredienti della casa, seguendo le ultime tendenze del momento in materia di cucina sana.

Siamo felici di comunicare che il Papero Offeso non ha avuto alcuna critica nei nostri confronti anzi addirittura ci aiuta nel reperimento di alcune materie prime, quindi non escludiamo che un domani le nostre Poke si possano gustare anche lì!

House In Virginia: intanto le pulizie

Bella l’idea, belli gli apprezzamenti ma adesso veniamo alla pratica: difficile aprire un nuovo locale quando il precedente è stato nel degrado per tutto questo tempo; nei giorni a venire abbiamo preso accordi col gruppo Scout di Bugliano e tutti i ragazzini dei centri estivi provenienti dall’Istituto Bava Beccaris, affinché durante la notte possano effettuare le pulizie del caso. Siringhe, bustine, preservativi usati, tutto va raccolto in un sacco e consegnato all’agente al fine di analizzare il DNA in essi contenuto e punire i responsabili di un tale scempio. Ai volontari che puliscono, minorenni e no, è stata somministrata la anti-HIV a regime giornaliero in modo da evitare trasmissioni non consensuali da siringa, con ceppi virali diversi da quello autoctono buglianese. Provvedimento, questo, contestato duramente da Joleen – la figlia di Hunter arrivata a Bugliano da poco e a cui dovevamo trovare un impiego per l’estate prima di poterla far iscrivere al Campus. A lei quindi la profilassi è stata somministrata a forza per un’intera settimana, fino a che si è fortunatamente rassegnata.

Joleen comunque è il problema minore per le attività di pulizia, al momento il nostro criminologo GifterAdri sta supervisionando i lavori perché sono stati rinvenuti dei resti sospetti in decomposizione all’interno di un vecchio congelatore in disuso da mesi.

La polizia scientifica dovrebbe arrivare a breve sul posto a prelevarli, perché GifterAdri ipotizza trattarsi di altra carne appartenente al povero Valentino del quale mai è stato possibile stabilire la causa della morte. House In Virginia era il rifugio del dissanguatore, ormai ne siamo più che certi.

da parte sua è angosciato perché, dopo aver letto in Internet come vengono create le Poke, è certo che molti resti di e chissà quanti altri corpi siano finiti lì dentro; a quanto pare infatti nel vecchio House In Virginia si facevano già ma nessuno ha mai avuto il coraggio di assaggiarle!

Bugliano Salad: a quando l’inaugurazione?

Non sappiamo quando apriremo, ci siamo presi del tempo così da permettere alla scientifica di svolgere il lavoro nel modo più opportuno e faremo installare i più sofisticati sistemi di sicurezza all’entrata. Niente feste anonime o ubriachi, né tanto meno droga. Al Bugliano Salad si gustano poke e insalatone, nient’altro! Anche da asporto o consegnate a domicilio al massimo ci si può fermare a chiacchierare o accordarsi in caso di eventi particolarmente importanti per la propria esistenza – una per esempio, o la prima conoscenza reciproca tra un chaser e un .

Visti gli ingredienti delle poke è auspicabile che soprattutto questo genere di incontri avvenga in Bugliano Salad, ci auguriamo che una volta aperto questo locale porti a un aumento rilevante dei nostri discendenti virali dentro e fuori dal campus.

Le nostre poke

Veniamo finalmente a noi: in realtà al momento abbiamo solo una poke, ma possiamo fornire due versioni: light e large. Ciotola più grande o più piccola a seconda del cliente che la ordina.

Grazie agli amici del Papero Offeso abbiamo accettato un compromesso che ha dato alla poke ancora più un tocco buglianese: per le nostre esclusive anziché il salmone o tonno come tutte le Poke House del mondo, ci sarà NUTRIA! Carne scelta di autentica nutria buglianese nonché alghe estratte dal laghetto in prossimità della centrale nucleare. Niente alga Nori o Wakame della situazione, salmoni norvegesi o tonno di chissà dove; noi lavoriamo con materie prime esclusivamente locali!

Si chiamerà “Poke Nutria Viral” light, o large, a seconda delle dimensioni ma per ottenere il diritto a questo nome la condizione posta da HIV nostro è stata renderla più gelatinosa possibile. Quindi, a dispetto di quanto affermano gli esperti in Poke laureati all’università della strada, oltre all’avocado e il mango sarà presente un’abbondante quantità di frutto della passione!

Per non parlare delle salse piccanti che, unite a quella della casa, daranno il tocco afrodisiaco necessario. Non esiste una poke viral senza salsa piccante, al massimo portiamo una ciotola a parte per poterne aggiungere ma se qualcuno la chiede senza, gli diremo che ha sbagliato posto!

Speriamo di poter inaugurare presto la nostra poke house qui a Bugliano, nel frattempo cosa più importante aspettiamo i risultati della polizia scientifica sui reperti prelevati. All’inaugurazione contiamo anche di invitare i curiosi a visitare le nostre cucine e assistere alla preparazione delle insalate, onde evitare che qualcuno ci venga ad accusare di fare le poke coi feti abortiti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: