Cigno sgozzato, si cerca il colpevole

Tempo di lettura: 2 minuti

Qualche folle ha deciso di concretizzare le storie paurose di Halloween e a farne le spese è stato un povero cigno innocente.

[A cura di: ]

Bugliano, 01 novembre 2021. La festa di Halloween non per tutti è uno svago: è stato rinvenuto stamattina, all’ingresso del #CampusIbuol, il cadavere di un cigno. L’animale, con la gola tagliata, era posizionato con le ali aperte come a voler imitare una rudimentale crocifissione e per rimuoverlo è stata chiamata la Polizia.

“Riconosco che il cigno a Bugliano sia un animale infestante”, dichiara Luigi Quattropassi, comandante della polizia municipale. “Ma queste non sono le modalità opportune per sopprimerli. Metteremo una taglia di 5.000 euro per individuare il colpevole.”

Nelle vicinanze del corpo non sono state rinvenute tracce di sangue, per questo la carcassa è stata sottoposta ad ulteriori analisi. “Non è il primo caso di violenza gratuita sugli animali”, ha spiegato la veterinaria Diamante Ferrini alla nostra redazione. “Già tempo fa un riccio e un gatto sono stati dissanguati da mani ignote e nessuno ha mai voluto andare a fondo della storia. Dobbiamo aspettare il morto umano? Qualcuno fermi il dissanguatore prima che sia troppo tardi!”

Ancora non ci sono conferme ufficiali in merito, ma il sospetto è che sia Air Force, il cigno prediletto che aiuta il nostro virus nei viaggi a media o lunga percorrenza; durante la notte di Halloween il virus si è spostato senza mezzi, ma nessuno ha chiesto conto sull’assenza di Air Force perché quando non è in servizio, è libero di volare dove vuole.

L’ipotesi più accreditata è la vendetta contro HIV, il quale ha dato una mano alla polizia nella cattura di un uomo colpevole di aver danneggiato gli addobbi di Halloween e spaventato la cittadinanza. La redazione seguirà la vicenda e si impegnerà a fornire nuovi aggiornamenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: