6 gennaio in emergenza

Sembrava che il mitomane dissanguatore fosse un lontano ricordo per il #CampusIbuol invece ha tutta l’intenzione di rovinare il 2022; la comunità sarà pronta ad affrontare l’emergenza?

[A cura di: HIV di Bugliano]


6 gennaio 2022: doveva essere una giornata di festa per me, fuori Bugliano c’è una simpatica vecchietta che regala dolciumi ai bambini volando nel cielo su uno strano bastone, e tre distinti signori che portano doni più grossi per celebrare il più alto dei Poteri Fortissimi; avrebbe dovuto essere il giorno in cui i primi studenti NEGATIVI della IBUOL iniziavano a conoscermi, grazie ai 3 Gifter: Adri, Riccardo e Freddie di Bugliano; già dopo il 25 dicembre era pianificato per loro il cambio delle medicine, così da poter liberarmi e trasmettere la positività a chi la merita, invece i farmaci devono essere ancora tenuti sigillati. Anzi, neanche avevo diritto di svelare il contenuto di quella scatola che Raymond Still ha dato solo a GifterAdri, con scritto “for your HIV”.

Ecco, questa serie di eventi POSITIVI è saltata e sono qui a dover risolvere un guaio dietro l’altro, un’emergenza causata, come al solito, dalla presunzione degli umani e la loro voglia di protagonismo. Anche quando avrei potuto emulare le loro feste ed ero a un passo dal riuscirci… Va bene, sarà per un’altra volta; pure il mio super cigno fedelissimo Air Force ha capito, sicuramente prima di me, che muoverci da soli per Bugliano non è ancora il caso.

Quando il professor Mark Wilson si è ammazzato in prigione, le ho provate tutte per avvisare il #CampusIbuol che il dissanguatore è ancora in giro, il giorno in cui Adri ha arrestato l’insegnante di inglese ha preferito vantarsi della missione compiuta senza ascoltare quanto io avessi da dirgli; se l’avesse fatto a quest’ora Wilson sarebbe ancora vivo, e forse… No, lasciamo perdere, non voglio fare il virus che si piange addosso.

E neanche posso biasimare Adri se mi continua a tenere non rilevabile, a maggior ragione adesso è meglio evitare qualsiasi azione perché se il killer non ha ancora colpito, è solo perché alla IBUOL studenti e insegnanti sono per la maggioranza NEGATIVI e, quelli positivi, non possono trasmettere.

L’emergenza si è presentata da quando Freddie frequenta i social network e si è rincitrullito con le chat. Mio malgrado so quanto la febbre non fermi un umano dall’usare le macchinette per parlare con sconosciuti, perciò appena ho visto il pericolo in cui si è cacciato ho dovuto prendere una decisione atroce e se Adri pensava di sedarlo poi sequestrargli il telefono, non è stato necessario perché ci ho pensato io.

Purtroppo avete capito bene: il mitomane ha adescato Freddie in chat estorcendogli un sacco di informazioni che lui, in fiducia e ingenuità, ha dato alla presunta ragazza sua corrispondente virtuale. Allora da stamattina è addormentato e Adri gli ha già requisito lo smartphone da sotto il cuscino, il codice fra l’altro non è stato difficile da individuare: era la data 13 07 86, l’ultimo concerto a Wembley e … concepimento di Tatiana.

Non posso raccontare di più al momento ma io, quella sera, ero presente anche se Freddie non lo sapeva! Gli ammiratori umani credono di aver appreso ogni dettaglio sulla sua vita privata grazie a Peter Freestone e la biografia intima, o all’ex compagno Jim Hutton nei suoi anni con Freddie Mercury, più tutti i libri e documentari su di lui fermi al 24 novembre 1991. Alla fine però a conoscerlo più a fondo sono io, il suo HIV, so alla perfezione qual è il suo stato d’animo pure nei sogni e soprattutto non ho intenzione di parlare con tutti quei giornalisti affamati di soldi e assetati di sangue… Ecco, appunto, posso solo dire che il dissanguatore non sia uno di loro; magari lo fosse, sarebbe troppo semplice! Per noi virus è complicato distinguere i buoni dai cattivi tanto quanto lo è per voi, io qui alla IBUOL studio la psicologia umana e virale proprio per questo: anticipare il male prima che arrivi a colpire noi, e voi.

Così per salvare il salvabile ho dovuto fare in modo che Ray Still, Freddie e Tatiana potessero alloggiare nella stessa stanza protetti uno dall’altro. Anche Raymond poveretto, sta sempre peggio e insiste nel rifiutare ogni mio aiuto ma finché tutti e tre stanno dormendo, non ho più motivo di temere per loro. Ora sono le 23 passate del 6 gennaio e li ho appena guardati, non si sveglieranno finché deciderò io!

Allora eccomi qui a controllare gli altri due positivi debosciati, Adri e Riccardo, che si sono messi a giocare con un quiz musicale nel momento meno opportuno. Sento che stanotte possa succedere una tragedia al campus e li avverto entrambi ma Adri non mi crede continuando imperterrito a giocare, Riccardo poi neanche si scompone, come se la situazione non lo riguardasse! Ho fatto loro presente che Siria è ancora irreperibile in vacanza presso il Papero Offeso, lei è positiva come loro due quindi in serio pericolo, ci mancava pure la follia del falso rapimento! Da augurarsi solo che da finto sequestro non diventi omicidio vero.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: