La metamorfosi

Tempo di lettura: 3 minuti

Quando leggi a scuola il libro di Franz Kafka e pensi alla metamorfosi, la prima sensazione che provi è l’angoscia ma se studi recitazione ti ci devi abituare… Prima prova sul campo per ChaserCamilla.


Incubi ricorrenti

Quel libro è stato una mia lettura del liceo: “La metamorfosi” di Franz Kafka; descriveva un uomo che da un giorno all’altro s’è trovato nelle sembianze di uno scarafaggio con le zampe all’aria, impossibilitato a girarsi; ancora adesso provo angoscia ripensando a quelle scene!

Più volte mi è capitato di vedere in sogno me stessa nelle medesime condizioni e mi sono sempre svegliata in preda al panico, ma erano ormai anni che non accadeva più! Gli incubi, maledetti loro, sono invece ricominciati lunedì notte perché mi è arrivato un messaggio anonimo: “23 febbraio, la metamorfosi, aula POSIfunzionale ore 8:30”.

La metamorfosi

Stamattina in orario sono andata all’appuntamento e non c’era nessuno! Il cancelletto per accedere al distributore automatico era chiuso per cui mi sono seduta al tavolo finché una persona mi ha appoggiato entrambe le mani sulle spalle, da dietro, facendomi spaventare a morte.

“Ehi, piccola chaser! Pronta?” Era Adri, che mi ha spiegato di essere l’autore del messaggio anonimo sulla metamorfosi.

Gli ho chiesto se prima di qualunque altra cosa potessimo fare colazione e lui mi ha offerto una merendina senza però lasciarmela aprire: “te la mangi dopo, ora vieni con me e ti porto in un posto.”

L’ultima volta in cui Adri mi ha portato da qualche parte era in biblioteca quando mi ha detto “sono il tuo gifter” per poi sedurmi e fregarmi nel peggiore dei modi e oggi ho faticato a ridargli fiducia, ma lui sa sempre come prendermi: “Non deludermi piccola chaser, ho bisogno di te come attrice e se sarai brava potrò diventare il tuo gifter nelle prossime settimane. Dico sul serio.”

Questa storia era vecchia, già quando si è laureato Raymond Still il profiler mi aveva chiesto aiuto poi non se n’era più avuta notizia ma oggi cos’era cambiato?

“La metamorfosi, Camilla. Ora ho bisogno che tu faccia esattamente quanto ti dico senza passi falsi! Tutto chiaro?”

Ho fatto cenno di sì con la testa e sono salita in auto con lui; tempo di avviare il motore e immediatamente la radio dell’auto si è accesa su Alone! La nostra canzone, l’abbiamo scelta quando ci siamo incontrati la prima volta in biblioteca e abbiamo deciso il mio percorso di conversione. “Devi essere molto, molto, molto credibile hai capito? Questo lavoro può fare la differenza tra vita e morte!”

Prova sul campo

Oh Dio, esagerato, dove vuoi mandarmi? In un film pornografico? Cosa stiamo facendo?

“Nulla di erotico”, si è spazientito Adri; “non te lo posso spiegare ora. Vieni con me senza far domande!”

Siamo scesi davanti al negozio di una parrucchiera e truccatrice, “Silvana Beauty”; fin da ragazzina ho sempre sognato di venire qui per dei trattamenti ma i prezzi mi hanno sempre scoraggiata e Adri anche vedendo il listino non ha fatto una piega! Ha dato una foto alla titolare… La fotografia della mia amica Tatiana! E una mazzetta di banconote. Perché, quali sono le intenzioni? Vorrei tanto saperlo!

Abbiamo atteso un quarto d’ora seduti in silenzio, fino a che la signora Silvana mi ha chiamato. Taglio di capelli, trucco e poi in ultima mi ha applicato una patacca sul collo, ben visibile: un tatuaggio temporaneo!

In realtà avrei voluto che i capelli mi crescessero fino a metà schiena, ma Adri è stato irremovibile: da oggi li dovrò tenere fin sulle spalle, a tempo indeterminato.

Solo quando ho rivisto la foto di Tatiana e mi sono guardata allo specchio, ho compreso la situazione: dopo la seduta da Silvana Beauty, sono simile a lei compreso il segno biohazard sul collo! Io e Tatiana siamo diventate amiche sebbene lei abbia il virus e io (per ora) no, ma adesso che Adri sia arrivato a pagare l’estetista per rendermi una fotocopia dell’amica mia, mi sta puzzando assai.

“Ti ho detto che mi servi come attrice? Bene. Da oggi sei Tatiana, dimentica il nome Chaser Camilla fino a quando te lo dirò io!”

Quello è il male minore, ma si può sapere dove è finita lei? Sono giorni, che non la vedo. E perché ho il segno della comunità anche se sono negativa? Vuol dire che hai intenzione di…

Lui ha perso la pazienza un’altra volta: “La tua amica sta benissimo, anzi non è mai stata meglio. E la tua conversione? Ecco, cosa posso dirti, per ora ti voglio vergine e negativa. Poi si vedrà.”

In effetti so imitare abbastanza bene la voce e l’accento di Tatiana, posso anche provare ad accettare la sfida ma intanto lui è sempre il solito stronzo!

Rispondi