Surreale: ricattato dal virus

Tempo di lettura: 5 minuti

è per tutti il maggior alleato. La creatura su cui contare nelle situazioni più difficili. Allora perché ha ricattato il suo umano migliore, GifterAdri? Dov’è il bravo virus benvoluto da tutta Bugliano -o quasi-?


Virus: questa storia deve finire!

Sono settimane che la situazione va avanti così; d’accordo l’estate, il caldo, la spensieratezza e la voglia di divertirsi ma c’è modo e modo. Uno degli umani a cui voglio più bene si è messo nei guai e dovrei stare a guardare? Lui per primo sostiene che l’istinto vada tenuto sotto pieno controllo poi vede una ragazzina e perde la testa?

Farlo svenire davanti agli occhi di una adolescente alla prima esperienza sentimentale non mi pareva il caso perché alla fine lei non ha colpa. Ingenua, immatura, negativa, si è fatta condizionare e traumatizzarla a quel modo è eccessivo; abbassargli le difese fino a mandarlo in AIDS non è ugualmente praticabile, perché lo costringerei in ospedale e a quel punto chi indagherebbe sul dissanguatore? Resta solo fargli pressione psicologica affinché smetta di vederla, altrimenti lo sputtano al mondo intero.

Non sono bastati gli indizi che, piano piano, ho lasciato durante i Bugliano Cold; a poco è servito interferire col telefono di lui e fargli perdere un sacco di messaggi. Quei due continuano a frequentarsi come se io non esistessi! Anzi, non esisto proprio. Stanno insieme, fanno le loro cose e io muto. Adesso anche basta! Sul serio! Peccato che il questore di Bugliano e il sindaco siano negativi altrimenti grazie a loro avrei potuto farlo mandar via a calci nel culo magari con un trasferimento in un paese sperduto in mezzo ai monti.

Tramite una comune conoscenza, però, adesso il maresciallo Gaetano Fondina dell’ex gendarmeria buglianese sa tutto. E sicuramente è un buon punto di partenza per fargli mettere la testa a posto una volta per sempre.

Certo mi dispiace comportarmi così verso qualcuno che amo. Però se si mette nei casini devo essere, come si dice, “severo ma giusto”.


ChaserJolly: Piantatela voi!

Tutto questo casino, come le peggiori riviste di gossip. Qui al Campus ce l’hanno con me dalla volta in cui ho messo le mani sugli altoparlanti e fatto partire il reggaeton. Era uno scherzo, come tanti! Così per passare il tempo visto che ancora dormivo in una brandina e non mi era stata assegnata una stanza. Poi quando ho compiuto i 18 anni non solo mi hanno negato la festa ma sono stata privata dei dispositivi elettronici! Il posto dove studio e dormo, ha un vecchio computer collegato a Internet solo a orari prestabiliti e l’unico modo per sfogare la mia fantasia è scrivere poesie sui post-it cartacei, fare passeggiate nel parco di fronte al Campus e suonare il pianoforte, sempre nelle ore consentite.

Allora quando mi sono stati messi gli occhi addosso da una persona, non ho potuto ignorarlo anche se lui è il doppio più grande di me; ormai ho compiuto i 18 anni e so cosa devo o non devo fare!

Avevo 14 anni quando per la prima volta mia madre ha voluto spiegarmi la questione dello . Positivo, negativo, la possibilità di scegliere consapevolmente come comportarsi nei confronti di HIV e i suoi umani dopodiché, quando ho scoperto che nonno Liam è un positivo Biohazard ho capito al volo quale sarebbe stato il mio futuro e ho accettato più volentieri l’idea di trasferirmi a Bugliano. C’era una forte motivazione!

Chi teme una mia possibile comunque non ha motivo di preoccuparsi: vero che prima di interessarmi all’uomo, ho cercato di corteggiare il virus. Senza riuscirci. Poi comunque la persona in questione mi ha iniziato a chiedere se sono pronta ad accettare una relazione “in bianco” e pur di averlo accanto ho detto sì.

Conosco il significato di sierodiscordante, anche se mamma ha sempre usato il termine “coppia magnetica” per spiegarmi che il segno di un partner è positivo, l’altro negativo. Fatto sta che l’uomo dei sogni con me si è limitato solo a qualche abbraccio, carezza sui capelli o sulla guancia, e qualche raro bacino sempre sulle guance. Per il resto mi ha sempre tenuta lontana, alla faccia di chi sostiene il contrario.

Negli ultimi giorni l’ho anche affrontato chiedendogli se non mi voleva perché manca un bidet nel bagno della mia stanza e non c’era modo di lavarsi dopo, o il fatto che i miei familiari mi tengono in profilassi quotidiana per evitarmi di cambiare status finché, a loro dire, non sono “pronta”.

Lui però mi ha fatto capire di essere in linea col pensiero dei miei, pienamente favorevole al mio regime antivirale Prep, altro per me non può fare. Però mi ha regalato, per farmi sentire meno negativa, un tatuaggio biohazard temporaneo. Dura sei mesi, ce l’ho sulla spalla, poi appena andrà via mi ha detto di stare tranquilla perché il adatto a me esiste e mai nessuno me lo porterà via.


Adri: ricattato dal virus, cose da non crederci!

Dopo il risultato positivo, a tutto avrei pensato tranne la situazione in cui mi trovo ora! Tre conversioni confermate, quattro in lista di attesa, ovunque vada qualcuno perde la testa per me e ho la stima dell’intero campus nel ruolo di profiler ma soprattutto come gifter.

Poi arriva la fregatura: per uno stupido equivoco ho il mio stesso HIV che mi ricatta quando invece dovrebbe essere il primo ad appoggiare ogni mia scelta o, almeno, guidarmi verso quella giusta.

Joleen , arrivata al campus ancora minorenne, è sempre attaccata a me come una sanguisuga. Le ho anche regalato un biohazard temporaneo giusto per togliermela da in mezzo ai piedi, ottenendo il solo effetto di avercela ancora più appiccicata!

All’inizio non posso nascondere che la trovavo antipatica nelle sue insistenze da adolescente piena di ormoni, poi l’idea di aggiornarle lo status mi ha anche sfiorato fino a quando non ho saputo che io e lei abbiamo già un legame biologico, di conseguenza quello virale è inopportuno. Direttamente da me, almeno.

Perciò non è rimasto che imparare a volerle bene anche se io ho faticato ad accettare di scoprirmi fratello di suo padre.

Sono settimane che sto cercando l’occasione per dirle la verità e ogni qual volta trovo una sua poesia sotto la porta della mia stanza mi tiro indietro per la paura di illuderla, o farla soffrire ancora di più. Suo padre non vuole affrontare la questione, pur non facendo niente per vietarle di incontrarmi quando lui dovrebbe essere il primo a farle sapere come stanno le cose!

E ora che ci si mette HIV a farmi pressioni, posso solo fare coming out per chiudere il ricatto definitivamente: io e Joleen non siamo mai andati oltre né mai ci andremo! Non potendo denunciare il mio virus per diffamazione lo lascio che si diverta col gossip se vuole, ma è mia nipote. Figlia di mio fratello Scorpietta, cioè Hunter, quindi tutti gli abbracci e i bacini tra me e la ragazzina sono semplice affetto tra familiari che hanno scoperto da poco di essere legati uno all’altra.

E se proprio gli amanti del gossip vogliono saperlo, l’ho addirittura presa in braccio! Piccolina come è, non ho fatto fatica ad alzarla e le ho anche dato uno sculaccione. E allora? Contenti adesso?

Muoio dalle risate pensando a cosa potrebbe farmi il questore ascoltando le chiacchiere infondate sul mio conto; parlassi io di lui, dicessi tutto quello che la Scientifica ha scoperto pulendo il futuro locale bugliano salad la questura sarebbe già in mano mia e di ! Garantito!

Il mio HIV dal canto suo è qui e si sente imbarazzato, ci è rimasto malissimo; lui ignora l’esistenza di questi rapporti biologici fra umani. Fratello, zio, nipote e così via. Non capisce che noi siamo impossibilitati a sceglierci chi avere come familiari e chi no, è lui l’unico in grado di permettercelo.

Ma questo non cambia che i legami fondati sul DNA rimangono quelli, te li trovi fra capo e collo e puoi farci ben poco.

E se proprio vuole togliersi la soddisfazione di ricattare un umano, c’è sempre Manuela. L’addetta alla sicurezza della Pro Loco! Chiusa la gendarmeria è priva di qualunque protezione, ha già combinato la sua cazzata e l’unico modo di tenerla ferma è indurla col ricatto a fare quello che le diciamo noi. Almeno fin che non si rende conto di chi potersi fidare: il sottoscritto, per esempio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: