Eurobasket Italia Grecia: rissa sfiorata a Bugliano

Tempo di lettura: 4 minuti

Gli umani sono abituati alle risse fra tifosi quando si tratta di sport, specialmente il calcio; ma la cosa è meno normale quando accadono fra virus!

Durante la partita dell’Eurobasket Italia Grecia, ha dovuto far fronte a un suo collega: , molto più esperto di basket rispetto a lui e tifoso della squadra avversaria. Solo una casualità ha permesso di evitare il peggio!

MONDO REALE, NOTA DEGLI AUTORI: Lansing è la capitale del Michigan, città degli Stati Uniti in cui è nato l’ex giocatore di pallacanestro Magic Johnson famoso (anche) per esser stato uno dei primi personaggi pubblici a dichiarare ai media la propria condizione di HIV positivo nel 1992.


Italia Grecia

Me l’hanno detto stamattina gli umani: “sai HIV, stasera in piazza trasmettono Italia Grecia di pallacanestro, sono i campionati europei!”

Solo da pochi giorni ho conosciuto i circoli sportivi di Bugliano; tutti qui sanno che io sono un virus contrario allo sport per cui non ho mai capito perché le persone debbano entrare in competizione una con l’altra arrivando anche a farsi male; quanto meglio si sta, sul divano?

Non fosse che i miei due umani preferiti, e , hanno voluto portarmi alla partita Italia Grecia: “ci rilassiamo”, è stata la loro scusa; “vuoi che il dissanguatore faccia un morto proprio il sabato? Dai, vediamoci l’Eurobasket e fuori dai piedi!”

Non ci è voluto molto a conoscere la location della partita; lo stadio San Siro, a Milano? Troppo lunga la strada, in treno non si arriva in tempo, aerei non ce ne sono e il pulmino ci mette ancora di più!

“Ma cos’hai capito virus, è qui in piazza a Bugliano, mettono il grande schermo! Quaranta minuti di partita dopo anche se perdiamo ce ne andiamo al Papero Offeso a farci un mega nutriaburger!”

Location: San Teodoldo, Bugliano

Ci siamo rilassati l’intera giornata, sapendo che dal campus avremmo dovuto fare poca strada e non preoccuparci tanto dell’abbigliamento; in piazza a Bugliano si poteva andare anche in costume da bagno!

Senonché la squadra Pallacanestro Bugliano 2022 ci ha informati del cambio: la partita verrà trasmessa nella chiesa di San Teodoldo.

“Mannaggia a Don Enrico e le sue prediche, sta’ a vedere che porta sfortuna?” Adri, il grande poliziotto esperto criminologo, parla sempre nei momenti meno opportuni e glielo ho fatto notare ma lui si è arrabbiato: “vai a toglierti l’alone viola di dosso che dà fastidio al don!”

Poco tempo per le discussioni, siamo arrivati in chiesa a partita già iniziata; c’era anche seduto a un banco ad aspettarci. Strano, quel negativo non ce l’aveva a morte con noi?

“Li scusi Don Enrico”, Mondo si è rivolto al prete lanciando un’occhiataccia a Floyd e Adri; “dicono che il loro virus impiega tempo a sistemarsi. Ma chissà cosa hanno da fare questi due!”

Eurobasket: la prima partita

Sono rimasto in silenzio tutto il tempo; i banchi della chiesa erano divisi fra chi portava per Italia e chi per Grecia, alcuni sono stati buttati fuori dalla chiesa perché urlavano il nome della divinità insieme a quello di un animale; poveri, questi esseri sono poco elastici e non capiscono che se qualcosa di brutto succede, bisogna semplicemente dire “rido poco”. A cosa serve spostare le lettere fino a formare divinità e animale?

Don Enrico faceva quel che poteva per sedare la rabbia dei tifosi: ogni volta che l’Italia otteneva un punto, quelli con la bandiera della Grecia urlavano maledizioni; stessa cosa per i tifosi italiani quando toccava alla squadra greca! Finché dopo quaranta minuti interminabili ecco il botto: la Grecia ha vinto.

“Testa di cazzo”, Floyd Turnpike se l’è presa con Adri; “potevi star zitto invece di fare la battuta su Don Enrico?”

Io da quando sono arrivato a Bugliano ho sempre saputo una regola indiscutibile: lasciare negativo Don Enrico perché ovunque vada, porta male. Questa è la prova!

Rissa sfiorata

“Che gli umani si prendano a pugni fra loro!” C’era un altro virus con me e io, concentrato nel tifo per l’Italia, neanche mi ero accorto.

“Sono HIV di Lansing!” Si è presentato e ho notato subito che aveva i colori della Grecia. Avrei voluto mandarlo via, invece la voglia di confrontarmi con un mio simile è stata più forte di me: Lansing mi diceva qualcosa!

“Io sto nel corpo di un grande, grandissimo ex giocatore NBA. Magic Johnson, lo conosci di sicuro!”

E come no! Certo, Lansing, nello stato del Michigan! Ma lo stesso: cosa cazzo c’entra con la Grecia, l’Italia, e soprattutto con Bugliano!

“Non vorrai mica essere tu l’unico HIV a tifare insieme agli umani nell’Eurobasket? Milioni di virus a portare per una squadra sola? Questa volta i greci hanno vinto ed è stato merito mio!”

Io ho cercato di smontarlo: ma l’Italia ha più passione, abbiamo tifato di più, avevamo anche la divinità e il meteo dalla nostra parte…

“Io sono l’HIV di un giocatore di basket, te lo sei dimenticato? Forse dovresti anche tu iniziare a considerare le competenze degli altri.”

Per via di competenze io ne ho di più! La laurea in enigmistica, il lavoro insieme alla polizia sia a Bugliano sia a livello internazionale, la capacità di salvare la vita ai miei umani positivi in pericolo.

“Va bene tutto ma io faccio vincere le squadre sportive, ti sembra poco? Guarda i greci come festeggiano. Tu sei arrivato e l’Italia ha perso, sarà una coincidenza?”

HIV di Lansing ha decisamente intenzione di provocarmi! In effetti ha individuato una mia debolezza: non mi intendo di sport, né in pratica né in teoria.

“Bene, allora cosa vogliamo fare? L’Eurobasket è ancora in corso e se Italia Grecia è andata così, ora sto in vantaggio io. Tu vuoi che l’Italia vinca fra 4 anni?”

Ovvio che sì, voglio una bella festa a Bugliano quando accadrà! Stai a vedere che mi toccherà una collaborazione con questo virus da oltreoceano?

Onde evitare la rissa quindi, gli ho lanciato la sfida: proverà ad aiutarmi per l’indagine sul dissanguatore e io apprenderò da lui le tecniche per far vincere le squadre, tanto, il virus non rientra nelle analisi anti-doping!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: