Italiano
English

Un grande sogno

Aggiornato il:

Da:

Ciascuno di noi ha un sogno nel cassetto; ma cosa succede quando una persona realizza il proprio, e in contemporanea dà una mano a qualcun altro? Tatiana non può essere più felice di così!


Fidarsi è bene…

Alla faccia del genitore bisognoso! Atomicus non parla più con suo figlio da quando l’agente Floyd Turnpike mi ha chiesto di scendere sulla Terra entro il 14 marzo e Nucleus ha acconsentito di venire con me. Anzi, in verità lo stesso Floyd appena ha capito quanto fossi legata al bug chaser marziano ha voluto me, lui e il mio virus in squadra.

In questi giorni ho anche pensato di tirargli pacco e spegnere tutti i collegamenti radio, rimanendo qui su Marte con Nucleus e di tutto il resto chi se ne frega. Per quanto ne sapevo, Turnpike avrebbe potuto essere tranquillamente il killer dissanguatore perché se tanto mi dà tanto, non è normale prima farmi sloggiare più lontano possibile da Bugliano “per motivi di sicurezza” e poi, a neanche una settimana di distanza, chiedermi di tornare indietro col partner al seguito.

Per fortuna oltre a ChaserNucleus posso contare su un meraviglioso virus a cui ho espresso i miei dubbi e lui non ha fatto una piega. HIV di Bugliano non sbaglia mai un colpo e anche questa volta, non avendomi fatto svenire o salire la febbre, ho compreso di poter fidarmi senza problemi sia del mio chaser sia di Floyd turnpike.

Un grande sogno

Quando ho detto a Nucleus che nella missione sulla Terra avrebbe dovuto affiancarmi, ero certa di un plateale rifiuto da parte sua invece mi ha abbracciato più forte e dopo Careless Whisper ha voluto che spegnessi la musica e mi ha insegnato alcuni comandi da eseguire sul computer di bordo.

“Ti voglio far vedere la mia laurea”, mi ha spiegato, ed è stato a guardarmi mentre scrivevo una riga di codice dopo l’altra; non potevo distrarmi, sbagliare una lettera avrebbe significato perdere irrimediabilmente le comunicazioni perciò avevo sempre il timore che Turnpike o i suoi uomini scollegassero tutto da remoto.

“Questa missione era il mio grande sogno, Tati! E adesso grazie a te lo realizzerò davvero!”

Conosceva dettagli in più che io non sapevo, era evidente, ma quali? A schermo è comparso un video con lui su un palco, che parlava di profili criminali. Dal narcisista patologico al truffatore compulsivo alle truffe affettive e i sistemi di ingegneria sociale per ottenere soldi, attenzioni, o anche qualcosa di peggio dalle proprie vittime. Incredibile, pareva quasi di sentire la passione che ci mette Adri quando tiene lezioni di criminologia!

“Sai mia piccola Gifter, io ho preso 110 e lode ma la laurea non mi basta più, perché qui su Marte non si lavora bene contro il crimine. Praticamente non esiste la vera delinquenza e io vorrei poter inseguire un serial killer vero, come quello dei libri! Hai presente PozDrinker, mai letto di lui?”

Non potevo credere alle sue parole, io farei la firma per vivere la mia esistenza in un mondo senza crimine e Nucleus vuole combattere un pluriomicida? Poi a leggere quella spazzatura di super eroe che ammazza chi è positivo all’HIV, anche no! Per carità! Il mondo anzi l’universo è bello perché è vario! Applausi, abbracci e congratulazioni si susseguivano nel video, insieme a una voce fuori campo che descriveva accuratamente le scene senza dialogo leggendo anche le scritte in sovraimpressione quando apparivano.

Avrà fatto tutto questo per il suo Genitore Uno Atomicus! Anche se non se lo meritava, anche se sfruttava la mancanza della vista per tenere il figlio attaccato a sé.

“No, Tati, Genitore Uno non c’entra: alla SMUOL Space and Mars University Of Life ogni contenuto multimediale distribuito deve essere obbligatoriamente provvisto di sottotitoli e descrizioni audio, pena l’annullamento dell’intero corso a cui appartiene.”

Che meraviglia, Chaser Nucleus! Sulla Terra non è previsto anzi spesso e volentieri dobbiamo arrangiarci fra noi per la solidarietà quando c’è un nostro compagno con disabilità visiva o uditiva. Anzi certe volte se accade a un insegnante, i colleghi non lo supportano – e non lo sopportano, anche se la IBUOL International Bugliano University Of Life si ritiene all’avanguardia su tutto.

Ho letto con calma i commenti sotto al video e anche lì, complimenti e congratulazioni si sprecavano, in tutte le lingue del mondo fino a che uno in particolare, datato 22 febbraio 2022, mi è saltato all’occhio: “Waiting for you here in Bugliano, Earth. FreeTime.”

Mi chiamano sempre ingenua e sognatrice però non sono nata ieri e ho capito alla perfezione che 22/02/2022 era la giornata palindroma, occasione in cui Floyd Turnpike mi aveva detto, testuali parole:

“Piccola Bulsara, andrai in un altro posto molto migliore di questo e vedrai, realizzerai il tuo più grande sogno. Garantito!”

Se la data non era già sufficiente a capirlo, mettiamoci pure che lo pseudonimo FreeTime ha le iniziali FT, Floyd Turnpike! Quel poliziotto conosce Nucleus da un sacco di tempo ed è stato lui a farci incontrare qua su, o sta usando me come opportunità per farlo scendere sulla Terra altrimenti che motivo avrebbe avuto per dirgli “ti sto aspettando a Bugliano”?

Coming out

“Io so bene che ti chiami Bulsara e non Tatiana, adesso però farti coming out tocca a me.”

Dopo aver saputo che è un criminologo niente del mio Chaser poteva più farmi paura e gli ho appoggiato una mano su una spalla, pronta ad ogni confidenza dolorosa che potesse dividere con me.

“Vedi Bulsara, io non sono un marziano puro. Sono un ibrido con un essere umano.”

Ecco perché non ha avuto problemi a integrarsi con la nostra lingua e adeguarsi al significato terrestre di “sì e no”, “positivo e negativo”. Certamente però Atomicus non può essere il suo unico genitore, per quanto sembrerebbe che tutti su Marte siano di genere non binario Nucleus compreso!

“Mi costa fatica dirtelo ma io sono stato un errore di gioventù, capisci? La mia mamma umana aveva 17 anni quando è rimasta incinta di me e se vengo a Bugliano è perché vorrei tanto, tanto, tanto conoscerla sempre se è ancora viva.”

Quanti punti in comune abbiamo io e Nucleus! Gli ho raccontato quello che ho saputo sulla mia povera madre Maria Sole e su papà Zach Nolan, anzi Freddie Mercury, confermandogli così anche l’origine del mio HIV.

“Di te sapevo già ogni cosa malgrado tu facessi fatica a confidarti, ma per me è andata così: Atomicus da ragazzino un giorno ha sentito un rumore e si è perduto finendo incastrato sul motore di una nave spaziale. Quel suono assordante e l’odore dei carburanti l’hanno disorientato di conseguenza lui, senza vedere né essere visto, non si è reso conto di finire sulla Terra. Per fortuna c’era un umano vigile del fuoco che l’ha trovato in mezzo a un bosco tra i rottami dell’astronave e l’ha salvato! Il pompiere l’ha accolto in casa e Atomicus ha fatto amicizia con Loredana, figlia del suo soccorritore.”

Quindi sei un figlio di, figlio di, Loredana! Col mascara e la bandana! Mi sono messa a intonare la canzone della Bertè, intenzionata a fargli capire che in qualsiasi modo gli sarei stata accanto.

“Non fare la spiritosa e lasciami parlare, cazzo!” Nucleus si è arrabbiato e io ho solo potuto lasciarlo continuare il discorso.

“Da un’amicizia, fra Loredana e Atomicus è nata una relazione a cui i genitori si sono opposti perché lui è marziano, con quattro antenne e pure cieco. Poi come se non bastasse quando sono nato io hanno cacciato me e Atomicus pagando un astronauta che ci riportasse su Marte, quindi a Loredana è stato proibito di prendersi cura di me.”

E noi la cercheremo! Intanto abbiamo deciso di preparare tutto per la discesa, ho consentito al mio ragazzo di farsi una scorta di radiazioni perché quando atterreremo ci sarà l’accoglienza al CampusIbuol prima di raggiungere l’alloggio alla centrale nucleare.

“C’è un’altra cosa che non ti ho detto piccola! Io sulla Terra ho una sorella, dice di chiamarsi Eleonora ed è senza antenne perché l’hanno messa al mondo due umani. Sai, io uso la stessa rete Internet vostra e se con Loredana ancora non sono riuscito a parlare, con sua figlia sì! Ma le ho dato un’identità falsa per non spaventarla simulando una normale amicizia.”

La miseria, questo sì che è un botto. C’è una Eleonora fra i nuovi studenti arrivati al campus a dicembre 2021 ed è la persona più strana e silenziosa che io abbia mai conosciuto, nessuno di noi è riuscito mai a comprenderla fino in fondo. Chissà se Adri o Turnpike riusciranno a scalfire quella cortina di spine, poi sarà da vedere quale reazione avrà alla vista di Chaser Nucleus. In effetti so che è figlia del questore e sua madre si chiama Loredana, chissà se è davvero lei o una omonima?


Ultima modifica:


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

DISCLAIMER

Le storie ambientate nel “Mondo Positivo” sono opere di pura fantasia e non rappresentano fatti o persone reali. Gli autori, attivi da tempo nella lotta a HIV e AIDS, utilizzano queste narrazioni per contrastare lo stigma legato all’infezione.

Si sottolinea che tali racconti non incoraggiano comportamenti dannosi per la salute ma la finalità è sensibilizzare sulla prevenzione educando al rispetto per le persone che vivono con l’HIV.


Mondo positivo: sezioni


Newsletter (italiano/inglese)


Social Network Decentralizzato (Italiano/Inglese)

Nessuna conoscenza del Fediverso? Seguici tramite il feed RSS globale..


Social decentralizzato in italiano

Nessuna conoscenza del Fediverso? Seguici tramite il feed RSS italiano.

Scopri di più da PlusBrothers

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading