Italiano
English

Polizia al campus

Aggiornato il:

Da:

Bugliano, 21 novembre 2021. Malgrado la nebbia doveva essere una domenica tranquilla al #CampusIbuol ma la polizia ha mandato tutto a monte, spaventando Zach Nolan.


Uscire senza maschera

Stamattina mi era stato promesso da Raymond Still che sarebbe uscito con me senza farmi indossare la maschera, per una bella passeggiata in spiaggia a Marina di Bugliano.

La sua ultima, probabilmente; d’inverno non c’è anima viva nello stabilimento balneare e il mare è uno spettacolo, così io ieri sera ho fatto fatica a prender sonno pregustandomi già una delle mie prime giornate da uomo quasi libero; sarebbero venuti anche Adri e Tatiana, mi era stato anticipato che avrei vissuto uno dei momenti più importanti della mia esistenza. E invece…

Presenza inopportuna

Quando a volto scoperto sono uscito nel parcheggio in attesa degli altri, una ragazza mai conosciuta prima mi ha letteralmente assalito; aveva in mano una videocamera e mi ha spinto contro il palo della luce poi, tenendomi fermo, mi ha scattato una foto.

Ray negli anni mi ha insegnato a dichiarare la quantità di HIV che ho nel sangue per difendermi da qualunque aggressione poiché la maggioranza della gente ha il terrore del virus, e solo all’idea scappa più veloce possibile ma stavolta l’azione era talmente rapida che non ce l’ho fatta.

Nella mia vita ho conosciuto un sacco di ammiratori fanatici o anche un compagno violento, ma davvero un’aggressione così non era mai accaduta! La pazza furiosa ha pure tentato di baciarmi e io l’ho respinta ma quella si è messa a urlare dicendo che stava aspettando la polizia per fare una denuncia, una in più per violenza sessuale non le sarebbe costata nulla. Sì, certo, e io le devo credere?

Questo è uno dei casi in cui fingersi morto da anni ha un suo vantaggio: se anche fosse arrivata la polizia e lei avesse parlato di miei abusi nei suoi confronti, certamente l’avrebbero considerata per fuori di testa come è!

Polizia al Campus

Sento in lontananza il suono della sirena e in qualche minuto un’auto della polizia si ferma a pochi metri da noi; mentre la ragazza indifferente stringe la videocamera io mi calo il cappuccio sul volto per non farmi riconoscere, sarei tentato di andare a prendere la maschera ma due agenti mi circondano squadrandomi dall’alto al basso.

“Lo stalker”, riferisce la ragazza. “Lui è l’uomo che lascia sempre pensieri indesiderati alla mia amica Tatiana; l’ho visto da giorni aggirarsi per il CampusIbuol e dato che il fidanzato di lei non fa nulla, ho deciso di chiamare voi.”

Mi presento ai nuovi arrivati come Zach Nolan, e senza dire una parola mi stringono la mano; ricambio con cortesia e spiego la situazione: c’è una persona che io amo a cui porto i regali e soprattutto la signorina della videocamera è la prima volta che appare qui al campus, di conseguenza non può essere amica di Tatiana.

“Lo ritengo parecchio autorevole”, sussurra un agente al collega credendo che non lo ascoltassi. “Piuttosto chiediamo conto a quella donna sul perché gira per il CampusIbuol filmando ogni cosa.”

Lei, spavalda, si para fra me e gli agenti mostrando loro la telecamera: “Sono Tracy Romeo, lavoro per Il Giornale di Bugliano area gossip. E mi pare di avere un sufficiente scoop, non credete?”

Ora le attenzioni degli agenti sono tutte per lei e le sequestrano l’attrezzatura. “Procurato allarme”, annuncia uno di loro. Lei protesta e vorrebbe fuggire ma il poliziotto è svelto a prenderla per un braccio: “Già ieri sera ci ha chiamati per esser stata minacciata a suo dire con una pistola a tamburo, siamo intervenuti e in giro non c’era nessun’arma. Ora deve seguirci in questura signorina Romeo!”

Poi, rivolgendosi a me: “E Lei invece, deve farmi un autografo. Sono Luigi Quattropassi, della polizia municipale di Bugliano!”

Mi mette davanti la copertina di un cd intitolato “A night at the opera” e non ho scelta. Peccato che io non abbia penne con me, devo per forza tornare nella mia stanza a prenderne una! Meglio, così almeno posso prendere tempo.

Tracy Romeo è controllata a vista dal collega di Quattropassi che l’accompagna in auto dopo aver preso ordini dal superiore; cerca di ribellarsi determinata a riavere la videocamera, costringendo anche il comandante a desistere dall’autografo. “Non è finita qui”, mi dice l’uomo. “Io so da sempre che tu stai qua dentro e le tue attività perciò o fai quanto ti ho chiesto o parlo.”

Ma parli di cosa, comandante? Con la giornalista del gossip qua davanti non ho più nulla da perdere, scaricherò l’arma che hai in mano quando meno te lo aspetti e non sarò più ricattabile. Tanto meno da uno della polizia. Tranquillo che avrai la firma sul disco, fammi almeno prendere una penna!

Alle mie spalle la porta si apre ed esce Adri, spingendo una sedia a rotelle. Non posso crederci, Raymond Still non è in grado di stare in piedi!

Nemmeno ho il coraggio di far domande e mi avvicino all’auto degli agenti per salutarli promettendo quanto prima l’autografo.

“Procurato allarme sicuro”, urla il comandante Luigi Quattropassi chiudendo la porta della macchina dove già sono seduti il collega e Tracy Romeo. “Questa pensa che un uomo in carrozzina possa giocare a roulette russa nel campus.”

Mi avvicino a Ray e gli prendo la mano per confortarlo ma lui ha occhi soltanto per Adri: “Usciamo solo io e te, Gifter Adri; voglio che Zach e Tatiana si divertano in aula di musica. Portami via.”

Com’è quest’apertura verso la mia arte? Still mi ha vietato di entrare in quella stanza fino a qualche giorno fa e ora addirittura vuole che vada con la sua allieva prediletta? E soprattutto: quella parola, Gifter, mi dice qualcosa ma non ricordo la prima volta in cui l’ho sentita.


Ultima modifica:


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

DISCLAIMER

Le storie ambientate nel “Mondo Positivo” sono opere di pura fantasia e non rappresentano fatti o persone reali. Gli autori, attivi da tempo nella lotta a HIV e AIDS, utilizzano queste narrazioni per contrastare lo stigma legato all’infezione.

Si sottolinea che tali racconti non incoraggiano comportamenti dannosi per la salute ma la finalità è sensibilizzare sulla prevenzione educando al rispetto per le persone che vivono con l’HIV.


Mondo positivo: sezioni


Newsletter (italiano/inglese)


Social Network Decentralizzato (Italiano/Inglese)

Nessuna conoscenza del Fediverso? Seguici tramite il feed RSS globale..


Social decentralizzato in italiano

Nessuna conoscenza del Fediverso? Seguici tramite il feed RSS italiano.

Scopri di più da PlusBrothers

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading